Post in evidenza

Emilia Romagna: Faenza


«Le città di Lamone e di Santerno
conduce il lïoncel dal nido bianco,
che muta parte da la state al verno.»
(Dante Alighieri, Inferno, Canto XXVII)

Scendo nella stazione di Faenza, da una carrozza del treno Minuetto della Ferrovia Faentina, proveniente dall'altro capolinea,  Firenze Santa Maria Novella; per soli € 9, in circa 3 ore di viaggio ho coperto un percorso di 100 km, partendo dalla Val d'Arno, valicando l'Appennino Tosco-Emiliano, e sono approdato nella pianura emiliana, posta sulla via Emilia tra Imola e Forlì, poco a ovest del centro della Romagna, ai piedi dei primi rilievi dell'Appennino faentino.
Inizio la mia giornata a zonzo alla scoperta della città uscendo dalla stazione, attraversando il prospiciente piazzale adibito a parcheggio auto e bici e capolinea bus, e dirigendomi verso l'alberato viale Baccarini dove si trova il MIC Museo delle Ceramiche. Faenza è un comune emiliano della provincia di Ravenna, motivo per cui vi vengono molto utilizzate le biciclette.
E' città storicamente nota per la produzione di ceramica e per i benefattori.
Una vita tranquilla fatta di biciclette e pedoni; al centro una gran bella piazza, grande, che si allunga rettangolare, unione di Piazza del Popolo e Piazza dei Martiri della Libertà, su cui si svolge la vita sociale e affaccia la storia della città, attraverso le architetture che la cingono caratterizzata dalla presenza di due importanti edifici pubblici, la cui facciata è contraddistinta da lunghi porticati a doppio loggiato: il palazzo del podestà e il palazzo del municipio, un tempo residenza dei Manfredi, signori di Faenza. E ancora la torre dell'orologio, la fontana e il Duomo intitolato alla Madonna delle Grazie.

Se le opere ti piacessero puoi visitare l'intera galleria online ed acquistare un fotoacquerello, per collezione, arredamento, organizzare una mostra, merchandise
-































































-
Se le opere ti piacessero puoi visitare l'intera galleria online ed acquistare un fotoacquerello, per collezione, arredamento, organizzare una mostra, merchandise
-
FAENZA

Regione: Emilia Romagna
Provincia: Ravenna
Altitudine: 35 m slm
Superficie: 215,76 km quadrati
Abitanti: 58.541
Nome abitanti: Faentini - "manfredi" dal nome della famiglia che governò la città
Patroni: principale: Beata Vergine delle Grazie
secondario: San Pier Damiani
Festa Patronale: sabato precedente la seconda domenica di maggio



-
-
Contattatemi per maggiori informazioni

cellulari: +39 320.2590773 - 348.2249595 (anche Watsapp)

N.B. in caso di non risposta inviare SMS

e-mail: cocco.giuseppe@gmail.com


Chi volesse offrire un contributo liberale a sostegno del mio lavoro può fare una donazione cliccando sul bottone sottostante.

 
0